Action Plan di UNHCR e OECD per favorire l'impiego dei rifugiati

Un piano d'azione multi-stakeholder in 10 punti per datori di lavoro, rifugiati, governi e società civile


 

 L'Action Plan


L'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OECD), hanno pubblicato un Action Plan per ampliare le opportunità di occupazione dei rifugiati.

 Il piano è il frutto di un ampio processo di consultazione, che ha coinvolto datori di lavoro, sindacati, organizzazioni della società civile, governi e rifugiati.

Il documento non si limita ad identificare le sfide, le opportunità e le buone prassi relative all'inclusione dei rifugiati nel mercato del lavoro, ma offre in 10 punti un elenco di azioni concrete per sostenere l'impiego efficace dei rifugiati.

Il piano identifica aree di azione che sono cruciali per assicurare un efficace inclusione lavorativa dei rifugiati, fra le quali:

•La raccolta iniziale delle competenze dei rifugiati e l'identificazione di possibili gap

•Il confronto fra le competenze dei rifugiati ed i bisogni dei datori di lavoro

•I passi necessari per assicurare pari opportunità e per preparare il luogo di lavoro all'accoglienza e all'inclusione dei nuovi colleghi

•Il supporto ai datori di lavoro per districarsi nel quadro amministrativo riguardante i diritti lavorativi dei rifugiati

•Il bisogno di certezza legale sulla durata del soggiorno dei lavoratori rifugiati e di un modello di impiego sostenibile per i rifugiati stessi

"Questo Action Plan sostiene in pieno un nuovo approccio, in base al quale i rifugiati sono inseriti nelle comunità fin da subito, possono accedere alle opportunità di lavoro e acquistano fiducia in se stessi, contribuendo alle economie locali e allo sviluppo delle comunità ospitanti," ha dichiarato  Volker Türk, Assistente Alto Commissario per la Protezione.

 

Fonte: UNHCR

 

(15 maggio 2018)