Cooperazione formativa Italia-Moldova

Per il rafforzamento del settore dell’agricoltura biologica

Nell'ambito della collaborazione tra Italia e Moldova sui temi della mobilità, della migrazione circolare, della formazione e dello sviluppo del capitale umano, la Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Ministero moldavo dell'Agricoltura, dello Sviluppo Regionale e dell'Ambiente hanno promosso un'azione di cooperazione formativa per il rafforzamento del settore dell'agricoltura biologica in Moldova, realizzata da ANPAL Servizi. 

Il settore, infatti, esprime un forte potenziale di crescita, vista la vocazione agricola del Paese, e il suo sviluppo può determinare un efficace effetto di contrasto alla migrazione economica e di attrazione di investimenti della Diaspora moldava.

Il progetto "La Mobilità Internazionale del Lavoro", attuato da ANPAL Servizi e finanziato dalla Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione, ha coordinato un corso di alta formazione – svolto dal 3 al 22 luglio 2017 presso lo IAM.B - Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, sezione italiana del CIHEAM Centre International des Hautes Études Agronomiques Méditerranéennes – per il potenziamento delle competenze di 20 tecnici e formatori moldavi sui sistemi di certificazione delle filiere agroalimentari e dei prodotti biologici, in grado di operare come ispettori e di svolgere funzioni di consulenza, divulgazione e formazione rivolte ad altri tecnici ed agli operatori di aziende agricole e agroalimentari in materia di certificazione di qualità, vincolante per l'accesso dei prodotti moldavi al mercato UE.

I risultati dell'azione di cooperazione formativa sono stati presentati il 16 novembre 2017 – in coordinamento con l'Ambasciata d'Italia a Chişinău e con il Ministero moldavo dell'Agricoltura – al convegno "Il rafforzamento delle competenze per lo sviluppo dell'agricoltura biologica", con la partecipazione di istituzioni e stakeholder pubblici e privati, moldavi e italiani. Gli interventi dei relatori e dei partecipanti hanno evidenziato come il rafforzamento delle competenze del capitale umano sia strumento fondamentale per sostenere lo sviluppo economico e sociale del Paese e, dunque, contenere i fattori che spingono alla migrazione economica.

Il resoconto del convegno è disponibile nella pagina dedicata del sito di ANPAL servizi

Leggi anche la scheda sulla cooperazione bilaterale Italia-Moldova (2016-2017)

 

Fonte: ANPAL servizi

(30 novembre 2017)