Favorire l’integrazione a lungo termine dei cittadini di Paesi Terzi nel tessuto sociale

L’esperienza del progetto INTEGRA in cinque Paesi europei

Favorire l’integrazione a lungo termine dei cittadini stranieri nel tessuto sociale mediante la condivisione di esperienze e conoscenze acquisite a livello cittadino. Questo l’obiettivo di INTEGRA- Integration Of Third Country Nationals Through Urban Partnerships, progetto finanziato a valere sul Fondo FAMI e sviluppato in cinque Paesi europei (Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Italia e Slovacchia) con capofila l’associazione bulgara Sofia Development Association.

 

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che, sebbene le politiche di integrazione vadano elaborate a livello centrale, non possono prescindere da un’attenta analisi dei processi che si sviluppano nel contesto territoriale più prossimo alla persona e in cui prendono vita le sue esigenze più immediate.

Pertanto INTEGRA si affida allo scambio tra città, a reti locali e transfrontaliere per dotare le amministrazioni locali delle politiche e delle capacità per l'integrazione dei cittadini di Paesi terzi. Il progetto ha sviluppato e testato delle proprie metodologie e strumenti che possono essere utilizzati dagli stakeholder a livello locale ai fini dell’empowerment e del coinvolgimento dei cittadini non-UE nei processi decisionali. Parallelamente a tali attività sono state realizzate campagne di sensibilizzazione in ciascun Paese.

 

Il progetto Integra si è concluso a fine 2019 ma ha permesso la realizzazione di strumenti e pubblicazioni e la raccolta di buone pratiche che continuano a dare importanti risultati.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva, si invita a visitare il sito del progetto.

 

Fonte: European Commission

(20 maggio 2020)