I minori stranieri non accompagnati in Italia sono 7 mila

Dati a fine 2020, approfondimenti e testimonianze nel nuovo Report di monitoraggio della DG Immigrazione

I minori stranieri non accompagnati censiti in Italia al 31 dicembre 2020 sono 7.080, il 16,9% in più rispetto all’anno precedente. In maggioranza maschi (96,4%) e diciasettenni (66,9%), arrivano soprattutto da Bangladesh (1.558 minori), Tunisia (1.084) e Albania (972), mentre le Regioni che ne accolgono di più sono la Sicilia (2.043 minori, il 28,9%), il Friuli-Venezia Giulia (780, 11,0%) e la Lombardia (703, 9,9%). 

Sono alcuni dei dati raccolti nel nuovo Report di monitoraggio I Minori stranieri non accompagnati (msna) in Italia, appena pubblicato dalla Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.  

Il report monitora le presenze, le caratteristiche e l’accoglienza dei minori soli, dando conto anche di nuovi arrivi e allontanamenti, richieste di protezione internazionale, indagini familiari nei Paesi di origine e pareri sulla conversione dei permessi di soggiorno alla maggiore età. Illustra, inoltre, le novità procedurali e normative italiane e internazionali e misure per l’inserimento socio lavorativo come i progetti “Percorsi” e “PUOI”.  

I contributi di Unhcr, Unicef, Oim e Cittalia - Servizio Centrale del Siproimi/Sai approfondiscono particolari aspetti del fenomeno dei msna. Ad aprire il report di monitoraggio, per la prima volta, sono alcune testimonianze di ex minori soli, accolti in Italia e accompagnati verso l’autonomia: un modo per dare voce ai tanti altri giovani “in viaggio” che si celano dietro dati, analisi e norme. 


Tutti i report di monitoraggio sui Msna sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

(19 febbraio 2021)