IL CONTRIBUTO DEI LAVORATORI STRANIERI ALL AGRICOLTURA ITALIANA

On line la pubblicazione realizzata dal centro di Politiche e Bioeconomia del CREA

È on-line Il contributo dei lavoratori stranieri all’agricoltura italiana, la pubblicazione realizzata dal centro di Politiche e Bioeconomia del CREA, il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria. Il rapporto si articola in due parti: nella prima si illustra la dinamica recente dell’occupazione di lavoratori stranieri nell’agricoltura a livello nazionale, nella seconda sono presentate le analisi regionali realizzate anche attraverso il coinvolgimento degli attori locali. Ne risulta un quadro conoscitivo che non pretende di essere esaustivo, vista la complessità e la composizione a “macchia di leopardo” del fenomeno, ma sicuramente si presenta molto ricco di informazioni e di spunti di riflessione a vantaggio di una conoscenza più profonda del settore.

La presenza di lavoratori stranieri nell’agricoltura italiana, infatti, è un dato ormai strutturale e in crescita costante, che ha profondamente trasformato la nostra società e il sistema economico. La dimensione molto limitata dell’occupazione agricola nei contesti economicamente sviluppati, la natura discontinua e stagionale del lavoro degli stranieri, nonché la variabilità del fenomeno immigratorio rendono molto complessa la ricostruzione di un quadro conoscitivo in continua evoluzione sia rispetto all’entità che, soprattutto, alle caratteristiche degli stranieri occupati e del loro contributo all’agricoltura italiana.


Scarica la prima parte del Rapporto


Scarica la seconda parte del Rapporto 


(10 luglio 2019)