Italia-Moldova, la cooperazione formativa sull’Efficienza Energetica

Migrazione circolare e capitale umano come leva strategica di sviluppo

Nel quadro delle azioni del programma La Mobilità Internazionale del Lavoro si è tenuto il 18 ottobre 2018, a Chişinău, il convegno “Il rafforzamento delle competenze nel settore dell’efficienza energetica”.

Nell’ambito della collaborazione tra Italia e Moldova sui  temi della mobilità, della migrazione circolare e dello sviluppo del capitale umano, la Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e l’AEE - Agenţia pentru Eficienţă Energetică (Agenzia per l’Efficienza Energetica) del Ministero dell’Economia moldavo hanno promosso un’azione di cooperazione formativa per il rafforzamento del settore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili in Moldova, realizzata da ANPAL Servizi SPA.

Vai alla pagina Moldova

Leggi anche: Efficienza energetica ed energie rinnovabili: la cooperazione bilaterale Italia-Moldova. Al via il corso di alta formazione promosso da MLPS e AEE (13 aprile 2018)


Il corso di alta formazione “European standards and installations certification systems for civil and industrial use”, per il potenziamento delle competenze di 20 tecnici e formatori moldavi in materia di standard  europei per la certificazione di efficienza energetica e sulle energie rinnovabili, si è svolto tra aprile e luglio 2018. L’intervento è stato coordinato ed interamente finanziato con fondi italiani dal progetto “La Mobilità Internazionale del Lavoro” di ANPAL Servizi SPA. L’attività formativa è stata affidata, con procedura ad evidenza pubblica, a Forte Chance Piemonte, agenzia formativa accreditata per la formazione professionale. Il corso si è articolato in tre fasi, realizzate in Italia e in Moldova.

I risultati dell’intervento sono stati presentati al convegno dello scorso 18 ottobre, in coordinamento con l’Ambasciata d’Italia a Chişinău e con l’AEE - Agenţia pentru Eficienţă Energetică, nel quadro di Moldova Eco Energetica 2018, la settimana dedicata alle migliori iniziative e buone prassi nel settore dell’efficienza energetica.

I rappresentanti delle Istituzioni moldave e italiane intervenuti al convegno hanno evidenziato come il rafforzamento delle competenze attraverso una formazione mirata e specialistica sia un esempio virtuoso di cooperazione bilaterale, uno strumento fondamentale per sostenere lo sviluppo economico e sociale del Paese e, dunque, contenere i fattori che spingono alla migrazione economica.

Il Direttore Generale dell’Immigrazione del Ministero del Lavoro, Tatiana Esposito, ha evidenziato come, attraverso il programma “La Mobilità Internazionale del Lavoro” attuato da ANPAL Servizi SPA, siano stati realizzati diversi interventi negli ambiti strategici individuati in accordo con il Governo moldavo: nel 2016 il workshop in Italia sull’Economia sociale e un’azione di capacity building sulla progettazione europea; nel 2017, il corso di alta formazione sull’agricoltura biologica e, da ultimo, l’intervento di alta formazione sul tema delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica. A questi si aggiungono altre iniziative dirette della DG Immigrazione, nel quadro della Mobility Partnership UE-Moldova per promuovere rientri produttivi ed investimenti dalla Diaspora moldava. Tutte le attività sono riconducibili a un indirizzo comune: la formazione del capitale umano come leva strategica per lo sviluppo del Paese e argine alle migrazioni economiche.

Gli esperti moldavi formati potranno contribuire al trasferimento di conoscenze e allo sviluppo di nuove competenze, intervenendo attraverso la diffusione, agli operatori pubblici e privati, di tecniche e metodi riconosciuti a livello internazionale, rafforzando il sistema della formazione professionale moldavo nel settore dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili. Si conferma, dunque, l’interesse dei due Paesi a promuovere la crescita del capitale umano come leva strategica dello sviluppo economico, del dialogo e dei processi di integrazione europea.

Fonte: ANPAL servizi SPA

(31 ottobre 2018)