La Consulta regionale dei giovani si rinnova! | scadenza candidature: 25 gennaio

Coinvolti anche associazioni di stranieri e giovani di seconda generazione.

I giovani costituiscono un'importante risorsa nella nostra società, che necessita di un approccio fatto di politiche e progettualità fortemente attive. Le politiche giovanili si concretizzano in azioni volte a creare le condizioni per partecipare ai processi di trasformazione in atto consentendogli di esprimere le proprie valutazioni. È ad essi che si chiede di inventare altre forme di relazioni sociali, altri modi di esprimere la solidarietà, di vivere le differenze e di trarne un arricchimento, proprio nel momento in cui si manifestano nuove incertezze.

Con questo spirito da qualche anno le Regioni italiane pubblicano avvisi per la costituzione della Consulta regionale dei giovani, luogo di conoscenza della realtà giovanile che possa servire come raccordo tra le associazioni che ne sono portavoce e gli organi istituzionali per tutta la durata della legislatura.

Nel caso dell'Umbria, questo vuol dire che fino al 2025 la Consulta regionale, attraverso l'iniziativa dei ragazzi e delle ragazze che ne faranno parte, potrà avere un ruolo nella definizione delle politiche giovanili attraverso proposte alle istituzioni e pareri forniti alla Giunta

Pochi giorni fa è stato pubblicato sul BUR del 9 dicembre 2020–serie generale–n.94 uno specifico avviso per la presentazione di candidature per l'individuazione dei membri che andranno a comporre la Consulta, aperto alle seguenti tipologie di organismi che abbiano sede legale sul territorio umbro:

-              associazioni giovanili, intese quali associazioni i cui soci siano prevalentemente tra 14 ai 35 anni o operino nell'ambito delle politiche giovanili;

-              associazioni studentesche universitarie;

-              associazioni di studenti delle scuole secondarie di secondo grado;

-              organizzazioni/associazioni giovanili dei partiti politici;

-              associazioni dei giovani imprenditori;

-              associazioni/gli ordini professionali dei giovani professionisti (intesi quali organismi che

organizzano i giovani professionisti);

-              organizzazioni sindacali (intesi quali organismi che organizzano i giovani lavoratori);

-              associazioni di stranieri, intese quali associazioni che annoverino tra i soci anche giovani stranieri (fino a 35 anni) ovvero che operino nell'ambito dell'integrazione dei giovani stranieri con particolare riferimento alle seconde generazioni.

La Consulta regionale dei giovani sarà composta da un massimo di 35 membri, nominati secondo modalità e criteri che garantiscono parità di genere, rappresentatività e trasparenza nella nomina. I membri saranno scelti in numero diverso tra vari soggetti elencati più sopra:

-              1 membro in rappresentanza degli Oratori;

-              13 membri di associazioni giovanili;

-              5 membri di associazioni studentesche universitarie;

-              2 membri di associazioni di studenti delle scuole secondarie di secondo grado;

-              3 membri delle organizzazioni giovanili dei partiti politici;

-              1 membro in rappresentanza dei giovani amministratori comunali, indicato dall'ANCI Umbria

-              2 membri in rappresentanza dei Comuni che hanno istituito i Servizi Informagiovani;

-              3 membri delle associazioni dei giovani imprenditori;

-              1 membro dei giovani professionisti, indicato da ordini professionali o da loro associazioni;

-              3 membri dei giovani lavoratori, indicato da organizzazioni sindacali;

-              1 membro dei giovani immigrati, indicato da associazioni di stranieri;

 La partecipazione alla Consulta è resa a titolo gratuito.

La scadenza per la presentazione delle candidature è il 25 gennaio 2021 ore 13.00.

L'avviso regionale e i form per la presentazione della istanza di candidatura e del Curriculum dell'organismo interessato sono reperibili alla sezione Bandi del Sito Istituzionale Regione Umbria al seguente link

 

Per altre informazioni e i moduli da inviare per la candidatura si può consultare la pagina dedicata

fonte: www.umbriaintegra.it

(10 gennaio 2021)