Migration media award 2019

Aperte le iscrizioni alla terza edizione del concorso che premia l'eccellenza giornalistica sulla migrazione nella regione  Euromediterranea



 

 

C'è tempo fino al 31 marzo per partecipare alla terza edizione del Migration Media Award ( www.migration-media-award.eu ), concorso giornalistico finanziato dall'UE, nato su iniziativa dell'International Centre for Migration Policy Development (ICMPD), e che riunisce partner importanti tra cui l'European Asylum Supporter Office (EASO) e il Ministero degli affari esteri maltese.

In linea con la qualità e il numero di domande ricevute lo scorso anno,

Il Migration Media Award ha premiato 35 storie nel 2017 e 41 nel 2018: storie che raccontano la complessità del fenomeno migratorio nella regione Euromediterranea .  Anche l'edizione di quest'anno premierà fino a 48 storie già pubblicate tra il 15 maggio 2018 e il 31 marzo 2019.

I premi consisteranno nel finanziamento da 750 a 7000 euro per la produzione di una seconda storia.

Giornalisti con sede in paesi dell'UE o in Paesi partner dell'UE del Sud possono candidarsi presentando un lavoro giornalistico già pubblicato insieme a una proposta per una seconda produzione. Entrambe le produzioni, reali e futura, devono affrontare uno o più dei seguenti temi nella regione Euro mediterranea: 

- Diaspora

- Migrazione per motivi di lavoro

- Gruppi vulnerabili

- Migrazione legale e irregolare

La domanda dovrà essere presentata  attraverso l'apposito modulo online in una delle 3 lingue del programma di premiazione: inglese, francese o arabo. Le storie in altre lingue della regione Euro mediterranea devono essere accompagnate da una traduzione in inglese, francese o arabo. Possono essere presentate storie nei seguenti formati: video, radio, stampa, online, multimedia e foto.

Il modulo di domanda online e le domande frequenti sono disponibili su www.migration-media-award.eu

Fonte:Easo


(13 marzo 2019)