Migrazioni e informazione child-friendly: una call del Consiglio d’Europa

Scadenza per l’invio di buone pratiche: 20 novembre 2017

Il Consiglio d’Europa lancia una call mirata a raccogliere buone pratiche nel campo dell’informazione/comunicazione rivolta ai minori migranti.

Per informazione “child-friendly” si intende qualsiasi metodologia o strumento di comunicazione, usato da un’istituzione, un ente, un’organizzazione, che sia adatto all’età e alla maturità del bambino.

Le buone pratiche devono fare riferimento a metodi o strumenti usati per comunicare ai minori migranti i loro diritti e le procedure che li riguardano.

Obiettivo finale della call è l’elaborazione di un manuale per operatori dedicato alla promozione di un’informazione sull’accesso a diritti e procedure che sia “child-friendly”, a misura di bambino.

I contributi possono essere inviati a children@coe.int entro il 20 novembre 2017, in lingua inglese o francese, oppure accompagnati da una traduzione in inglese o in francese. È ammesso qualsiasi formato (scritto, video, audio).

Tutte le informazioni sulla call e il modulo da usare per segnalare le buone pratiche sono disponibili qui.

Fonte: Consiglio d’Europa

(26 ottobre 2017)