Permessi di soggiorno in scadenza prorogati al 15 giugno

Si applica il DL 18/2020. Circolare del ministero dell'Interno alle Questure



Anche i permessi di soggiorno in scadenza rientrano tra i documenti prorogati per legge fino a metà giugno per l'emergenza Coronavirus. 

A confermarlo è una circolare inviata il 21 marzo scorso a tutte le Questure dalla Direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle frontiere del ministero dell'Interno.

La circolare fa riferimento alle norme sulla sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi e sugli effetti degli atti amministrativi in scadenza contenute dal D.L. 18/2020. Una di queste prevede che "Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020".

"Pertanto - spiega il Viminale - tutti i permessi di soggiorno in scadenza nel periodo sopra ricompreso, vengono prorogati di validità fino al 15 giugno 2020, dando la possibilità ai titolari di poter effettuare la domanda di rinnovo dopo tale data".  


 Leggi la circolare sulla proroga dei permessi di soggiorno

(25 marzo 2020)