Politiche attive del lavoro: al via il progetto PUOI (Protezione Unita a Obiettivo Integrazione)

4.500 tirocini per l’integrazione socio-lavorativa

È on line l'Avviso PUOI, un progetto basato sull'attivazione di doti individuali di inserimento socio-lavorativo destinate a persone caratterizzate da vulnerabilità regolarmente soggiornanti in Italia, ovvero, ai sensi della normativa vigente, cittadini titolari di protezione internazionale e umanitaria, di permesso di soggiorno rilasciato nei casi speciali che consentono l'attività lavorativa, di permesso di soggiorno per protezione speciale, e cittadini che hanno fatto ingresso in Italia come minori non accompagnati.

L'attuazione del progetto è stata affidata ad ANPAL Servizi SPA dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali-Direzione Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione nel quadro dell'Accordo di collaborazione con ANPAL. Per la prima volta, attraverso una strategia basata sulla complementarietà e la sinergia dei fondi di finanziamento, un progetto di inclusione socio-lavorativa viene sostenuto in maniera integrata dal FAMI e dal FSE PON Inclusione (2014-2020).

Il progetto PUOI è incentrato su 4.500 percorsi di politica attiva del lavoro e sul coinvolgimento degli operatori pubblici e privati del mercato del lavoro. I percorsi prevedono l'accesso a una serie di servizi integrati per l'inserimento socio-lavorativo (che includono, fra gli altri, i servizi di tutoraggio, orientamento e accompagnamento alla ricerca di lavoro, il bilancio e l'attestazione delle competenze) e a un tirocinio extracurricolare di 6 mesi.

L'Avviso e la relativa documentazione sono disponibili sul sito di ANPAL Servizi SPA al seguente link.


(27 marzo 2019)