Rapporto ILO-OCSE: "How immigrants contribute to developing countries' economies"

Massimizzare il contributo dei migranti per favorire i processi di trasformazione dell’economia

Un rapporto congiunto del Centro per lo sviluppo dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) e dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) – "How immigrants contribute to developing countries' economies" (Come gli immigrati contribuiscono alle economie dei paesi in via di sviluppo) -, presentato il 24 gennaio 2018 a Parigi, sottolinea che i paesi in via di sviluppo, che ospitano più di un terzo dei migranti internazionali, devono espandere gli sforzi per massimizzare l'impatto economico dell'immigrazione.

La percezione che i migranti costino più di quanto producano è diffusa, anche se raramente basata su evidenza empiriche. Il rapporto mostra che le percezioni negative sull'immigrazione sono spesso ingiustificate. Tale rapporto sottolinea che i migranti non rappresentano un onere per le economie dei paesi ospitanti e che nei paesi in via di sviluppo il loro impatto sul mercato del lavoro, sulla crescita economica e sulle finanze pubbliche è generalmente positivo, sebbene relativamente limitato.

Per approfondire.

Leggi il rapporto (ENG).

 

Fonte: ILO

 

(30 gennaio 2018)