Ritorno volontario assistito dei minori stranieri non accompagnati

Call for tender: scadenza 15 aprile 2019

La Francia, l’Italia, la Spagna, la Grecia, il Belgio e l’Olanda partecipano a un progetto internazionale per il ritorno volontario assistito e la reintegrazione dei minori stranieri non accompagnati nei propri Paesi d’origine, finanziato dall’Unione europea con risorse a valere sul Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI).

Il progetto si articola in diverse azioni specifiche:

  • sensibilizzazione e informazione, attraverso apposite campagne rivolte ai minori e alle loro famiglie e preordinate a prevenire la migrazione irregolare e i rischi a questa conne
  • realizzazione di ritorni volontari e di progetti di reintegrazione dei minori stranieri non accompagnati nel Paese di origine;
  • studio di fattibilità sulla reintegrazione dei minori al di fuori del contesto familiare.

 

In data 7 marzo 2019 è stata pubblicata dalla Francia (Stato capofila del progetto) una call for tender per l’individuazione dei soggetti incaricati dell’esecuzione del progetto nei Paesi target dell’intervento (Albania, l’Egitto, la Guinea, il Mali, il Marocco e il Pakistan).

È possibile consultare la documentazione inerente alla call for tender e inviare la propria candidatura, entro il 15 aprile 2019, accedendo a questa pagina.

(25 marzo 2019)