Scuola, 860 mila alunni non italiani, 1 su 10

6 su 10 sono nati in Italia. Tutti i dati dell’anno scolastico 2018/2019

Cresce, di poco, la presenza di bambini e ragazzi stranieri nelle scuole, e cresce la loro incidenza sul totale degli alunni, anche perché intanto diminuiscono gli italiani.  

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato ieri i nuovi 
dati sugli alunni con cittadinanza non italiana, relativi all'Anno Scolastico 2018/2019: 
sono 857.729, il 10% della popolazione scolastica (8.580.000 alunni).  Rispetto al 2017/2018, questa è calata complessivamente di quasi 85 mila unità, (-1%), ma, mentre gli studenti con cittadinanza italiana hanno registrato una flessione di oltre 100 mila unità (-1,3%) quelli con cittadinanza non italiana sono aumentati di 16 mila unità (+1,9%) e la loro incidenza sul totale è passa dal 9,7% al 10%.  

Un confronto tra gli ultimi due decenni, dimostra però quanto la presenza di alunni stranieri tenda a stabilizzarsi. Tra gli anni scolastici 2009/2010 e 2018/2019, sono aumentati del 27,3% (+184 mila unità), a un ritmo decisamente più lento del +425,9% registrato tra gli anni scolastici 1999/2000 e 2008/2009, quando aumentarono di 510 mila unità.  

Su questi andamenti, influiscono probabilmente anche le acquisizioni di cittadinanza da parte dei genitori, che dopo aver accumulato l’anzianità di residenza necessaria, diventano italiani insieme ai figli minori. La maggior parte degli alunni non italiani, del resto, sono nati in Italia da genitori non italiani: per la precisione il 64,5%, oltre un punto percentuale in più rispetto al 2017/2018 (63,1%). 

I dati, scrive il Ministero, confermano che la maggior parte degli studenti con cittadinanza non italiana si concentra nelle regioni del Nord (65%), seguite dal Centro (22%). La presenza nel Mezzogiorno è di poco superiore al 13%. Al Sud l’incidenza degli studenti con cittadinanza non italiana è ovunque inferiore alla media nazionale del 10%.  

Il 46,3% degli studenti non italiani ha la cittadinanza di un Paese europeo. A seguire, ci sono gli studenti di origine africana (25,7%) e asiatica (20,1%). Assai più contenuta la percentuale degli studenti con radici in America e Oceania (7,9% e 0,03%). 

Scarica 

Ministero dell’Istruzione. Gli alunni con cittadinanza non italiana - Anno Scolastico 2018/2019