“Sei arrivato in Italia!”

La brochure informativa per minori stranieri non accompagnati realizzata da CIR e UNHCR

"Sei arrivato in Italia!" è la brochure informativa plurilingue per minori stranieri non accompagnati che giungono in Italia, elaborata nell'ambito del progetto "Rafforzare l'informazione legale rivolta ai minori stranieri non accompagnati al confine italiano nord orientale", realizzato dal Consiglio Italiano per i Rifugiati – CIR in partenariato con l'Agenzia Onu per i Rifugiati – UNHCR.

Il progetto mira ad incrementare il livello di protezione dei minori stranieri non accompagnati rintracciati dalle Forze di Polizia e/o accolti nei centri di accoglienza nella Regione Friuli Venezia Giulia, tramite attività di assistenza legale, informativa e orientamento individuale. Inoltre, l'iniziativa si propone di rafforzare e consolidare il network di enti pubblici e privati coinvolti nella protezione dei minori tramite attività partecipative e di coordinamento e di promozione regionale.

La brochure, disponibile in 9 lingue (albanese, arabo, bengalese, dari, francese, inglese, italiano, pashtu, urdu), è frutto di un'intensa attività di assistenza legale rivolta ai minori stranieri non accompagnati giunti in Italia dalla frontiera nordorientale e presenti in alcuni centri di accoglienza di Gorizia, Udine e Trieste. Ciò ha permesso di individuare i principali bisogni sul piano dell'informazione da parte dei minori e di elaborare uno strumento con un formato fruibile dai ragazzi e utile a orientarli rispetto al sistema di protezione e accoglienza e informarli sui loro principali diritti e doveri. La brochure può coadiuvare anche il lavoro degli operatori e dei tutori volontari.

Proprio in virtù della specificità del contesto in cui la brochure è stata elaborata, così come della tipologia di beneficiari, se ne raccomanda una diffusione "accompagnata", così da favorire la piena comprensione dei suoi contenuti.

A questo link è possibile scaricare la brochure nelle diverse lingue: Brochure "Sei arrivato in Italia!"

 

Fonte: CIR

(9 settembre 2019)