Serious Games e migranti. Il videogioco come ponte tra popoli e culture

Mercoledì 15 marzo 2017 al Festival del Videogioco di Roma

Mercoledì 15 marzo 2017 dalle 11:30 alle 12:30, presso il Festival del Videogioco di Roma (Via Guidi Reni, 7), si terrà l’incontro Serious Games e migranti. Il videogioco come ponte tra popoli e culture.

 

In questo contesto, i videogiochi e, più in generale, le nuove tecnologie di realtà virtuale e aumentata, possono rappresentare un valido strumento “didattico” con cui raggiungere, informare e preparare al cambiamento tanto i migranti, quanto coloro che devono accoglierli. I videogiochi moderni, sempre più tecnologicamente avanzati e sempre più diffusi grazie agli smartphone, possono parlare un linguaggio universale fatto di immagini e suoni con il quale superare molte barriere.

 

Intervengono:

 

Domenico Manzione – Sottosegretario Ministero dell’Interno

François Dumont - Direttore comunicazione Medici Senza Frontiere

Gabriele Ferri – Docente  Amsterdam University of Applied Sciences. Play & Civic Media

Stefano Volpicelli – Ricercatore

Fabio Respighi – Lead Game Designer & Producer Digital Tales

 

Moderatore: Alessio Jacona - influencer e giornalista freelance

 

 

Fonte: Festival del videogioco

 

 

(14 marzo 2017)