Lombardia

Gli stranieri residenti in Lombardia al 1° gennaio 2016 ammontano a 1.149.011 contro il 1.152.320 di dodici mesi prima. Al netto della "Ricostruzione statistica delle serie regionali di popolazione" nel periodo 2002-14, ottenuta confrontando i dati dei censimenti con quelle delle anagrafi dei Comuni, dunque, gli stranieri sono diminuiti di 3.309 unità (con un decremento percentuale annuo del 0,2%), con un'incidenza dell'11,5% sulla popolazione complessiva residente in Regione e del 22,9% sul totale degli stranieri presenti sul territorio nazionale.

Il primo gennaio del 2003, gli stranieri sul suolo lombardo erano 378.507, circa un terzo rispetto a oggi. I cittadini stranieri si concentrano, prevalentemente, nella provincia di Milano (446.462), con un'incidenza sulla popolazione provinciale del 13,9%, e Brescia (163.652, 12,9% dei residenti) a cui seguono Bergamo (125.446, 11,3%) e Varese (75.286, 8,5%). La componente femminile prevale, con il 51,3% della presenza straniera regionale.​​​

Approfondimenti

​Partecipazione in Lombardia: vai al Focus

​Mediazione interculturale in Lombardia: vai al Focus