Marche

Gli stranieri residenti nella Regione Marche al 1°gennaio 2016 ammontano a 140.341, con un decremento sostanziale del 3,3% rispetto all'anno precedente, questa significativa flessione nelle presenze ha comportato una diminuzione dell'incidenza sulla popolazione complessiva che si attesta al 9,1% (9,4% nel 2015), tale flessione delle presenze si rileva in tutte le province. In ogni caso questo valore resta più alto rispetto alla media nazionale (8,2%). Gli stranieri residenti in Regione rappresentano il 2,8% sulla totalità degli stranieri residenti in Italia.

È Ancona la provincia in cui gli stranieri sono maggiormente presenti (44.802, pari al 32%), con una incidenza, in leggero calo rispetto al 2015, sulla popolazione provinciale pari al 9,4%, seguono: Macerata (32.477 pari al 23%), dove il tasso di incidenza sulla popolazione è 10,1% (era 10,6% nel 2015), Pesaro e Urbino (30.969 pari al 22%, incidenza dell'8,5% era 9% nel 2015), Fermo (17.992 pari al 12.8%, incidenza del 10,2% la più alta nella Regione) e infine Ascoli Piceno (14.101 pari al 10%, incidenza del 6,7%).

Le presenze femminili (77.168) sono decisamente superiori a quelle maschili (63.173) e pari al 55%, questa situazione si presenta similare in tutte le province. È Ascoli Piceno la provincia con la percentuale di presenza femminile più alta rispetto a tutta la Regione (58%).

Approfondimenti

​Partecipazione nelle Marche: vai al Focus

​Mediazione interculturale nelle Marche: vai al Focus