Sardegna

IN EVIDENZA

Flussi migratori non programmati

Sito Sardegna Migranti

Assessorato del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale

Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza


Gli stranieri residenti in Sardegna al 1°gennaio 2019 sono 55.900 (+3,1% rispetto al 2018) e la loro incidenza sulla popolazione sarda è del 3,4 %. Rappresentano solo l'1% degli stranieri in Italia.

La provincia con il maggior numero di stranieri è Sassari (23.809 – 42,6% del totale), seguita da Cagliari (16.633 – 29,8%), Sud Sardegna (6.430– 11,5%), Nuoro (5.534– 9,9%) e Oristano (3.494– 6,3%). In relazione alla rilevanza sulla popolazione residente, la provincia di Sassari è al primo posto, con una percentuale del 4,8%, seguita da Cagliari (3,8%), Nuoro (2,6%), Oristano (2,2%) e Sud Sardegna (1,8%).

Prevale ancora la componente femminile, con 28.651 presenze contro le 27.249 maschili sul territorio regionale. Tra le varie fasce d'età troviamo al primo posto quella relativa ai 35-39 anni (11,3%), seguita dalla fascia 30-34 (11,2%).

La comunità straniera più numerosa è quella proveniente dalla Romania con il 25,3% di tutti gli stranieri presenti sul territorio, seguita dal Senegal (8,8%) e dal Marocco (8,0%).

Il dettaglio dei Paesi di provenienza dei cittadini stranieri residenti in Sardegna divisi per continenti mostra al primo posto l'Europa (48,1%), seguita dall'Africa(29,7%), Asia (17,8 % di cui il6,1% proveniente dalla Repubblica Cinese), America (4,4%), Oceania (0,01 %).

I cittadini extra UE titolari di permesso di soggiorno sono 27.047, di cui 12.881 con scadenza e 14.166 a lungo termine, per la maggior parte residenti nella provincia di Cagliari (13.611).



Approfondimenti

​Partecipazione in Sardegna: vai al Focus

​Mediazione interculturale in Sardegna: vai al Focus