Sardegna

Gli stranieri residenti in Sardegna al 1° gennaio 2016 sono 47.425, il 20,6% degli stranieri presenti nell'area Isole. Per quanto rappresentino meno dell'1% degli stranieri residenti in Italia, l'incremento registrato sul territorio regionale tra il 2015 ed il 2016 (+5,2%) è sensibilmente superiore al dato nazionale (+0,2%). Scomponendolo poi su base provinciale, si evidenzia il forte incremento della popolazione straniera nelle aree di Sassari (+9,9%), Medio Campidano (+8,3%) e Cagliari (+6.7%); la variazione registrata nella provincia dell'Ogliastra, invece, è pari al -8,2%. L'incidenza sulla popolazione sarda è pari al 2,9% e rimane sensibilmente inferiore al dato medio nazionale (8,2%). La componente femminile rappresenta più della metà della presenza straniera (54,4%), superando la soglia dei 60 punti percentuali nelle province dell'Ogliastra (65,3%), di Carbonia-Iglesias (64,6%) e di Oristano (61,3%).

I cittadini stranieri risiedono prevalentemente nelle zone turistiche di tre province: Cagliari, che ospita il 33,2% degli stranieri presenti in Regione (15.724), Olbia-Tempio (11.826, il 24,9%) ed infine Sassari (8.982, il 18,9%). La provincia di Olbia-Tempio ha la più elevata incidenza di residenti stranieri sulla popolazione (7,4%).

Approfondimenti

​Partecipazione in Sardegna: vai al Focus

​Mediazione interculturale in Sardegna: vai al Focus