Veneto

IN EVIDENZA

​Area immigrazione della Regione Veneto

Veneto Immigrazione ​


Al 1° gennaio 2018 i cittadini stranieri residenti in Veneto ammontano a 487.893; un valore leggermente in aumento rispetto all'anno precedente che colloca la Regione al quarto posto dopo Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna e al sesto posto per incidenza sul totale dei residenti (9,9%, media nazionale: 8,5%). L’aumento osservato è stato di circa 2.500 unità: pari allo 0,5 in più dei residenti stranieri rilevati ad inizio 2017. Complessivamente, dal 1° gennaio 2016 al 1° gennaio 2018, nel corso di un triennio durante il quale la popolazione straniera residente in regione aveva subito un decremento, quest’ultimo anno ha fatto registrare una leggera inversione di tendenza. La progressiva contrazione dei residenti stranieri iniziata nel 2014, che ha portato ad un calo di circa 30.000 unità in tre anni, era stata determinata sia da una diminuzione degli ingressi dall’estero, sia da un aumento delle acquisizioni di cittadinanza italiana. Nel 2017, invece, c’è stato un effetto combinato tra una leggera ripresa delle iscrizioni in anagrafe dall’estero e una riduzione significativa delle cancellazioni per acquisizione di cittadinanza.

Anche nel 2017, il movimento naturale della popolazione regionale ha registrato un saldo negativo (-12.851), dove il deficit degli italiani (-19.568) non può più essere compensato dal saldo naturale positivo della popolazione straniera (+6.717), anch’esso in via di ridimensionamento negli ultimi anni.



Approfondimenti

​Partecipazione in Veneto: vai al Focus

​Mediazione interculturale in Veneto: vai al Focus